Educazione nutrizionale

"Il dottore del futuro non darà medicine, ma invece motiverà i suoi pazienti ad avere cura del proprio corpo, alla dieta e alla causa e prevenzione delle malattie"

Thomas Alva Edison


Dott.ssa GAIA ROVAI

BIOLOGO NUTRIZIONISTA

  

ORARI

La dott.ssa GAIA ROVAI riceve

  • mercoledì dalle ore 9.30 alle ore 14
  • giovedì dalle ore 14 alle ore 19
  • sabato dalle ore 9.30 alle ore 14.




CONTATTI

Per info e prenotazioni rivolgersi alla Segreteria del Centro Medico o contattare direttamente la dott.ssa ai seguenti recapiti:

  • tel. 3394317576 
  • e-mail info@gaiarovai.it

Definizione di dieta

Non esistono diete “sane” uguali per tutti, ma soprattutto non ne esiste una sola.

La dieta mediterranea costituisce un modello alimentare in grado di migliorare la salute, la qualità della vita e la sua aspettativa.

Con il termine dieta mediterranea ci si riferisce essenzialmente ad un regime dietetico basato sull’assunzione prevalente di verdure, frutta e cereali, controllando i livelli di proteine ovvero pesce e carne senza poi dimenticarci l'utilizzo dell'olio extravergine di oliva (come fonte principale di grassi). 

Una dieta equilibrata:

  • esercita un controllo positivo sui livelli di glicemia ed emoglobina glicata;
  • abbassa la resistenza all’insulina;
  • riduce i parametrici lipidici (colesterolo totale, LDL, trigliceridi)
  • riduce i valori pressori
  • limita gli effetti negativi delle patologie correlate all'apparato digerente (ernia iatale, gastrite, ulcera, diverticolite, stitichezza, colite, morbo di Crohn, rettocolite ulcerosa ecc).

Questa tipologia di dieta è associata ad una bassa mortalità, andando a contrastare i processi infiammatori e le malattie cronico-degenerative alla base della sindrome metabolica.

CORREGGERE LE ABITUDINI ALIMENTARI ERRATE IN FUNZIONE DELLO STATO NUTRIZIONALE DEL SOGGETTO E DELL'ATTIVITA' FISICA DA ESSO EFFETTUATA, PROMUOVENDO UN ADEGUATO E CORRETTO STILE DI VITA, TUTELA LA SALUTE E FAVORISCE IL BENESSERE FISICO E PSICOLOGICO DI TUTTI!


Cosa prevede una consulenza nutrizionale?

  • anamnesi personale e familiare,
  • analisi delle abitudini alimentari,
  • valutazione dei fabbisogni nutrizionali,
  • valutazioni antropometriche (misurazione altezza, peso, circonferenze, bioimpedenziometria),
  • composizione dello schema alimentare appropriato,
  • follow-up periodico


Chi può rivolgersi al nutrizionista?

Soggetti sani o in condizioni patologiche accertate, bambini, persone in particolari stati fisiologici (gravidanza, allattamento, menopausa) e sportivi.


Cos'è una bioimpedenziometria?

E' un test non invasivo, che permette di misurare l'impedenza del corpo umano, fornendo stime immediate relative alla distribuzione della massa (massa magra, massa grassa o tessuto adiposo) e delle riserve idriche (acqua totale corporea, acqua extracellulare, acqua intracellulare).